Gusto

La cultura di un popolo è da sempre legata ai profumi e ai sapori dei suoi cibi.
L’atto del mangiare appare ai più come una dolce conclusione, un momento in cui il cibo è gustoso accompagnamento, quasi un intercalare, di discorsi diversi. È proprio così che il cibo è diventato abitudine. Per noi è invece l’epilogo fondamentale di una lavorazione. L’Umbria è un palcoscenico ideale, uno scrigno di eccellenze spesso banalizzate perché messe nelle mani di chiunque ne sappia tracciare un percorso, e solo a volte in quelle di chi sa bene che non esiste un prodotto messo sulla nostra tavola che sia buono solo perché proviene da una terra. Se l’Umbria è un palcoscenico ideale, se l’Umbria può essere raccontata declinando le tonalità del verde che la dominano, noi vogliamo accompagnarvi lungo questo viaggio andando alla scoperta della cultura del sapore e non del saporito, alla scoperta di profumi e non di odori, ma soprattutto alla conoscenza delle persone, donne e uomini eroi di questo mondo, che raccontano i valori della loro attività, sintetizzati in un prodotto alimentare unico.
Se alcuni prodotti sono così fortemente legati al nome di questa terra, se l’olio di oliva, il tartufo, il vino, la norcineria, richiamano così fortemente alla mente l’Umbria, è perché in questo luogo si è compiuto il perfetto incontro tra una Natura generosa e l’intelligenza di uomini e donne, locali e non, che attraverso il loro lavoro hanno saputo trasformare i frutti della terra secondo le proprie inclinazioni e intuizioni.

CONTINUA A LEGGERE

Questo fortunato incontro, questa combinazione di piacevoli avvenimenti, ha dato vita a un vero e proprio movimento culturale, che ha trasformato e arricchito le tavole imbandite delle case quanto i profili delle dolci colline umbre.
Ulivi e vigne in Umbria sono padroni della terra e compagni di ogni abitante che abbia un piccolo rettangolo verde da curare. Un legame così profondo si ripercuote naturalmente sulla cucina, sui piatti tipici dell’Umbria.
Così l’olio di oliva accompagna e valorizza pressoché ogni alimento, dalla cacciagione ai piatti di legumi di origine più povera, dalla bruschetta, che tanto è cara alla tradizione culinaria umbra, agli strangozzi con il tartufo.
Elemento immancabile in ogni tavola, retaggio della cultura e tradizione contadina propria dell’Umbria, è il vino. Sagrantino di Montefalco, Grechetto dei Colli Martani, Colli del Trasimeno DOC, sono vini famosi dell'Umbria, prodotti dei vitigni tipici di questa terra.
A volte, però, l’incontro più bello è quello tra intelligenze locali e Nature esterne. La contaminazione porta a diversità, una diversità che se accolta e studiata arricchisce ed evolve la cultura e la tradizione. E così, muovendoci per le vigne umbre, potremmo incontrare anche vini inusuali per queste terre, come accade con il Nebbiolo in Umbria.
Altro fortunato e raro incontro è quello tra il pane sciapo e i prodotti della rinomata norcineria umbra. L’assenza di sale nel pane fa sì che sia ideale accompagnamento per diversi affettati e salumi come prosciutto, capocollo, lombetto, corallina, salsicce secche e molti altri che sono annoverati tra le eccellenze dei cibi umbri.

I luoghi del gusto in Umbria

  • GUSTO
  • Spoleto
    Perugia
    Orvieto
    Gubbio
    Città della Pieve
    Assisi

Scopri le esperienze culturali in Umbria

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi tutti gli aggiornamenti e promo sui prossimi Tour

Con l’invio acconsento al trattamento dei dati. Consulta la Privacy Policy